Trend Micro ha messo a disposizione un tool che permette di capire se si è stati infettati o meno

Negli ultimi giorni Shellshock sta creando il panico su Internet. Si tratta di una vulnerabilità che colpisce Linux Bash e può mettere colpire 500 milioni di server e dispositivi, indipendentemente che essi abbaino come sistema operativo Android o iOS. A rischio risultano anche tutti i dispositivi dell’Internet of Things, che utilizzano per la maggior parte Linux.

Per capire se si è stati colpiti Trend Micro ha messo a disposizione un tool gratuito che permette di individuare possibili infezioni

Cosa fare in ogni caso?

  • Utenti finali: implementare immediatamente delle patch
  • Amministratori IT: in caso di sistema Linux, disattivare immediatamente lo script BASH
  • Operatori web: se BASH è parte dello script, fare subito una patch o riscrivere senza BASH
  • Clienti Hosting: chiamare il provider e chiedere informazioni sulle loro procedure