A ottobre la Compuware PERFORM Global User Conference propone oltre 35 sessioni distribuite in 4 blocchi intensivi in cui si alternano importanti personaggi del mondo It e business

Tempo di lettura: 2 minuti

La Compuware PERFORM Global User Conference si terrà quest’anno dal 9 al 7 ottobre ad Orlando, in Florida. La tre giorni di Compuware Corporation è dedicata ai reali casi di utilizzo delle tecnologie APM (Application Performance Management) per migliorare l’esperienza degli utenti online e incrementare i profitti delle aziende.

Il filo conduttore di quest’edizione è “Avere successo nell’era dei clienti iper-connessi”: in questo periodo di profonda trasformazione dell’It i partecipanti all’evento avranno l’opportunità di scoprire da colleghi ed esperti come adattare il loro business e indirizzarlo verso il successo.

PERFORM 2014 propone oltre 35 sessione distribuite in 4 blocchi intensivi in cui si alternano importanti personaggi del mondo It e business nonché clienti tra cui Neiman Marcus, Target Corp, ULTA Beauty, Volkswagen Group of America e Runtastic per presentare casi reali di utilizzo su come l’APM ha contribuito a trasformare l’azienda.

La manifestazione è suddivisa in quattro blocchi, di cui il primo ruota attorno al tema della User Experience Management e del come ottenere visibilità sull’It e sul business con il monitoraggio reale delle prestazioni. Il tutto per assicurare la migliore esperienza utente sulle applicazioni web e mobile, e scoprire quanto le prestazioni incidano sui risultati dell’azienda.

La seconda tranche è invece incentrata sul dynaTrace e sul come migliorare l’Application Performance con analisi ampie e profonde dei movimenti: applicazioni Speed Java, .NET e PHP e per velocizzare la risoluzione dei problemi, garantire visibilità e controllo in ambienti complessi e dinamici come Cloud, Big Data e SOA.

Si parlerà poi del Data Center Real-User Monitoring per ottenere visibilità completa sulla rete aziendale e sulle applicazioni: su come distribuire applicazioni e reti simultaneamente al ritmo delle operazioni, in modo che il team possa individuare i problemi e risolvere definitivamente gli errori, con tecnologia SAP, Oracle, Citrix, MS Exchange, Lync e altre ancora.

Per finire il quarto blocco parlerà del Lifecycle APM col fine di migliorare le prestazioni e i risultati insieme alla produzione e allo sviluppo.