Gli scanner ScanSnap SV600 miglioreranno la diffusione, consultazione e protezione delle informazioni a disposizione deli enti provinciali

Latina
Tempo di lettura: 1 minuto

La provincia di Latina si digitalizza. Questo grazie a Fujitsu che, con gli scanner ScanSnap SV600, dà il via alla fase 2.0 del proprio patrimonio documentale. Si tratta di un’operazione necessaria per la promozione e il potenziamento della diffusione delle informazioni, oltre che per la protezione dei documenti originali dai rischi connessi alla consultazione diretta.

I dispositivi Fujitsu acquistati ammontano ad un totale di 42 e, grazie all’assenza di interazione tra scanner e documento durante il processo diacquisizione, questi apparecchi consentiranno agli utilizzatori di digitalizzare documenti rari o di particolare valoresenza rischiare di danneggiarli. Attraverso la pressione di un singolo tasto, lo scanner è in grado di digitalizzare velocemente e con un’ottima qualità svariate tipologie di oggetti: documenti rilegati e pinzati, libri, riviste, quotidiani, cataloghi, materiale delicato o in rilievo e molti altri fino al formato A3, nonché oggetti in 3D.

Inoltre, lo scanner continuerà ad acquisire ogni volta che verrà sfogliata una pagina, evitando rallentamenti e offrendo una scansione istantanea. Sarà possibile posizionare anche più oggetti sul tappetino dello scanner, già in dotazione, e, una volta scansionati, inviarli immediatamente a Pc, Mac, servizi cloud, database, smartphone e tablet.

La provincia di Latina metterà a disposizione gli scanner in comodato d’uso gratuito a tutti gli Enti Locali che hanno biblioteche, musei ed archivi storici inseriti nell’O.B.R. e nell’O.M.R. e alle biblioteche e musei di interesse locale anch’essi inseriti nell’O.B.R. e nell’O.M.R.