e-commerce: lo fai nel modo giusto?

ecommerce

Vendere su internet è ormai vitale in molti business. Ma lo si fa sempre nel modo giusto? A scanso di equivoci sono qui riportati alcuni semplici consigli su come presentare al meglio la propria azienda, poiché l’immagine spesso rappresenta l’elemento vincente nel commercio virtuale.

Per prima cosa è necessario creare una pagina web semplice, che permetta una navigazione veloce: nel caso di pagine troppe lente a caricare, l’utente, infatti, abbandona il sito a favore di un concorrente. Sarebbe opportuno quindi avere uno sfondo bianco con pochi testi ed immagini, il tutto con uno stile piacevole e non antiquato.

Il nome del sito dovrebbe essere, per quanto possibile, identico (o molto simile) a quello dell’impresa che lo sta creando, così da generare maggiore fiducia nel consumatore. Spesso però molti domini sono già stati registrati, anche da altre società o persone che li hanno acquistati precedentemente per poi rivenderli a prezzi esorbitanti. Secondo gli esperti è opportuno però, anziché utilizzare un nome diverso, trovare un accordo con chi possiede il dominio interessato.

Inoltre, al fine di ottenere una capillarità maggiore, è opportuno che il sito risulti “visibile” a tutti i potenziali clienti, anche a coloro che possiedono versioni non aggiornate dei programmi. Questi verrebbero, infatti, tagliati fuori poiché, non riuscendo a visualizzare correttamente il sito di e-commerce, lo abbandonerebbero.

Bisogna anche fare anche un appunto sui metodi di pagamento: i clienti devono poter pagare come preferiscono. Non dare la possibilità ai consumatori di utilizzare tutti i metodi di pagamento possibili può portare danni al business.

Infine, per dimostrare la qualità del sito e la soddisfazione de clienti, ad ogni transazione conclusa, i clienti dovrebbero avere la possibilità di lasciare il proprio feedback.