Accordo da 180 milioni pagato in contanti. Si prevede che l’operazione porterà ad un incremento del fatturato

Tempo di lettura: 1 minuto

Extreme Networks ha raggiunto l’accordo di acquisizione di tutte le azioni di Enterasys con una transazione in contanti di 180 milioni di dollari (75 milioni pagati con la copertura del debito mentre la cifra residua verrà coperta dalle disponibilità di cassa).  L’operazione, che si concluderà nel quarto trimestre del 2013, è stata già approvata dai consigli di amministrazione di entrambe le aziende, che continueranno ad operare in modo indipendente fino alla chiusura della transazione.

La combinazione tra Extreme Networks ed Enterasys è significativa, perché mette insieme due vendor caratterizzati da punti di forza indirizzati alle aree più critiche del networking: unificazione di reti cablate e wireless nella periferia, core aziendale, data center e cloud“, afferma Zeus Kerravala, analista e presidente di ZK Research. “Grazie all’adozione di software aperto, le imprese possono puntare all’innovazione di prodotto e gli utenti possono trarre vantaggio dall’allargamento delle risorse e dalla maggiore scalabilità della struttura“.

A seguito dell’accordo, Extreme Networks supporterà le roadmap di prodotto di entrambe le società e nel giro di due anni è prevista l’integrazione all’interno del sistema operativo ExtremeXOS delle funzionalità aggiuntive presenti nel sistema operativo Enterasys. Obiettivo è infatti quello di creare un solo sistema che offra funzionalità su entrambe le linee di prodotto e progettato per consentire agli utenti di scegliere in modo trasparente la migliore piattaforma per le proprie esigenze.

Proprio perché operano in due settori molto simili, si prevede che l’operazione porterà ad una crescita del fatturato della nuova azienda: aumenterà infatti la capacità di investire in ricerca e sviluppo così da accelerare l’innovazione e consentire di portare in modo più rapido tecnologie e prodotti sempre più competitivi sul mercato.