Home News Kaspersky Lab Italia promuove le startup italiane

Kaspersky Lab Italia promuove le startup italiane

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Kaspersky Lab Italia ha recentemente celebrato i cinque anni di presenza sul mercato italiano (linkKKK) annunciando una collaborazione con Startupbusiness che porterà alla promozione delle startup più innovative e interessanti selezionate nel nostro Paese.
L’obbiettivo della partnership è infatti quello di diffondere la cultura dell’innovazione e generare valore attraverso nuovi modelli di impresa così da poter rilanciare l’industria nel nostro paese. Sono proprio le idee alternative delle startup, la voglia di rischiare e il pensare in grande che differenziano la startup dalla piccola impresa, troppo imprigionata in logiche burocratiche e produttive e che permettono di stimolare il tessuto economico del nostro paese.

Aldo del Bò, Managing Director Kaspersky Lab Italia, ha spiegato: “In Italia come in Russia Kaspersky Lab ha sperimentato in prima persona le complessità e il fascino delle nuove sfide tecnologiche. Il modo migliore per festeggiare il nostro successo è affiancare i giovani innovatori nella creazione di valore industriale per il Paese”.

Proprio in questa direzione la società attiva nella sicurezza informatica sostiene l’associazione Oboli Onlus, che prevede la creazione di una piattaforma di crowdfunding donation based per progetti non profit, e Canvace, con la quale è stato creato il videogioco per Facebook Kaspersky in Cyberland.

Ma come sono aiutate le startup?
Kaspersky Lab Italia sostiene i giovani innovatori italiani, tipicamente sviluppatori con idee che possono spaziare a 360°, anche se preferibilmente con progetti inerenti a internet o alla sicurezza nel web. Operativamente un miniboard interno a Kasperky decide se la startup possiede un’idea capace di diventare una buona opportunità e se tutti i requisiti sono soddisfatti, è previsto un sostegno che può seguire due differenti modalità: o direttamente, finanziando in fase di seed investendo direttamente nel capitale sociale cifre decisamente basse, che per l’Italia non superano i 30.000 euro, oppure fornendo software e macchinari, come fatto con Canvace o come è successo nel caso di Oboli.

 

[nggallery id=9]

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Rilasciato gratuitamente il codice sorgente del malware Cerberus

    Rilasciato gratuitamente il codice sorgente del malware Cerberus

    Potenziate le funzionalità che comprendono il furto del sistema 2FA e le funzionalità RAT
    Picco di minacce RDoS: colpite organizzazioni di ogni paese e settore

    Picco di minacce RDoS: colpite organizzazioni di ogni paese e settore

    Migliaia di realtà in tutto il mondo sono state colpite da questo tipo di attacchi, con richieste di riscatto in bitcoin
    Viaggi d'affari: gradule ritorno alla normalità dopo il lockdown

    Viaggi d’affari: gradule ritorno alla normalità dopo il lockdown

    A marzo, quando la confusione era massima, l’anticipo della prenotazione era solo di 2 giorni

    Cyber Threat Intelligence: decisioni proattive grazie alla data analytics

    Analisti esperti in intelligence devono prendere decisioni sulla base di dati in real time, selezionati e processati
    Gruppo IMQ

    Il Gruppo IMQ acquisisce Intuity e Minded Security

    Prosegue la crescita del Gruppo IMQ, che si rafforza divenendo uno tra i riferimenti del settore