Axitea crea il primo Operation Center dedicato alla Security Convergence

32

Personale specializzato e tecnologie avanzate rendono possibili i più avanzati servizi di sicurezza gestita

Axitea, che dal 2014 si è focalizzato sull’erogazione di servizi di sicurezza convergente, fisico più cyber, ha arricchito il proprio Security Operation Center (SOC) con l’obiettivo di fornire ai propri clienti servizi più avanzati di Managed Security.

Collocato presso la sede milanese di Axitea, il SOC ospita un team di tecnici specializzati, supportati da strumenti tecnologici all’avanguardia, che non solo segnalano in tempo reale gli allarmi, corredati di tutte le informazioni necessarie alla loro corretta comprensione – tempo, contesto, etc. – ma consentono anche una correlazione tra eventi fisici e cyber, permettendo di rilevare eventuali anomalie.

Gli specialisti Axitea abbinano competenze verticali con un approccio olistico dal punto di vista dell’analisi del rischio, che l’uso delle migliori tecnologie disponibili sul mercato rende ancora più efficace. Sensori di accesso, telecamere tradizionali e termiche, rilevatori di fumo e di suono sono solo alcuni degli strumenti che permettono di avere sempre una visione completa della situazione in corso, oltre che il controllo delle possibili modalità di intervento.

“Da tempo ormai parliamo di una profonda convergenza tra sicurezza fisica e cyber, proprio perché ogni giorno vediamo che questi due mondi sono sempre più strettamente correlati a causa di attacchi che si fanno via via più sofisticati e complessi – spiega Maurizio Tondi, CTO di Axitea -. La creazione di un SOC integrato e dotato delle migliori tecnologie sul mercato nasce proprio con l’obiettivo di offrire la massima sicurezza alle aziende che si rivolgono ad Axitea per ottenere il meglio in termini di protezione di entrambi i domini che vengono oggi attaccati indipendentemente da hacker e criminali”.