Al via Smau Napoli: la Campania incontra il mercato dell’innovazione

606

L’evento ospiterà rappresentanti nazionali e internazionali dell’innovazione e accenderà i riflettori sui temi dell’Open Innovation, dell’internazionalizzazione e della nuova imprenditorialità

Si apre oggi la quinta edizione di Smau Napoli, l’evento, promosso da Regione Campania – Assessorato all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione – e organizzato in collaborazione con Sviluppo Campania, e dedicato all’innovazione, al networking e alla creazione di nuove occasioni di business tra le imprese del territorio e i rappresentanti nazionali e internazionali dell’ecosistema dell’innovazione. Fino a domani, 15 dicembre i visitatori potranno incontrare oltre 50 realtà, tra startup, PMI innovative, Distretti ad alta tecnologia e aggregati innovativi della Regione e imprese digital, tra cui Cisco e TIM, in un programma di eventi di incontro e approfondimento sui temi principali attorno a cui si sviluppa la Strategia di Specializzazione Intelligente della Regione Campania (RIS3).

 Ad accompagnare i visitatori e gli ospiti istituzionali, tra le eccellenze innovative presenti, vi saranno gli STARTUP SAFARI: tour tematici guidati gratuiti che si svolgeranno nei due giorni per permettere di scoprire le innovazioni più all’avanguardia in diversi settori, ai servizi all’industria, dal commercio e turismo alle smart communities, fino all’ICT. Un’edizione, quella appena inaugurata, che, come commenta Pierantonio Macola, presidente di Smau, “per la prima volta aprirà le porte alle istituzioni, alle imprese e ai protagonisti dell’innovazione nazionali e internazionali. Grazie ad un percorso intrapreso con la Regione Campania, partito quest’anno da Berlino per poi fare tappa a Milano e Napoli, abbiamo cucito partnership significative che ci permettono oggi di avere qui presenti importanti ospiti del panorama dell’innovazione nazionale e internazionale”.

Sul palcoscenico degli Smau Live Show saranno infatti presenti, insieme ad Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia, rappresentanti della Regione Liguria, della Toscana, della Calabria, di Lombardia Informatica, di Anci e del Consolato di Francia, insieme a importanti incubatori, acceleratori e abilitatori dei processi d’innovazione come Apple Developer Academy, Campania New Steel, Giffoni Innovation Hub, Intesa Sanpaolo, Healthware e 012 Factory e alle imprese e Pubbliche Amministrazioni del Mezzogiorno vincitrici del Premio Innovazione Smau: Acquedotto Lucano, Adinolfi S.S.A, Aeroporto di Napoli, AORN A. Cardarelli, Azienda Agricola Scipioni, Carpisa, Città Metropolitana di Napoli, Comune di Castel Volturno (CE), Comune di Rende, Comune di Tramonti (SA), Costruzioni Aeronautiche Tecnam, Croce Rossa Italiana – Comitato di Napoli, EMA, Emergenza24, Ge.Se.Sa. Spa – Gestione Servizi Sannio, Infoagri.eu, Leonardo, Pasta di Gragnano, Scavi Pompei, Stress, Università di Napoli Federico II.

A queste parole seguono quelle dell’assessore alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione, la quale, nel dare il via alla due giorni dedicata all’innovazione, sottolinea: “Come Giunta De Luca ci siamo preparati ad accogliere sul nostro territorio le realtà più innovative del sistema Paese coinvolgendole nel dibattito sui temi nodali per lo sviluppo competitivo. Tra i temi prioritari di questa edizione c’è l’Open Innovation, una sfida che richiede innanzitutto un cambiamento culturale. A Smau Napoli presenteremo la nostra piattaforma di matching che mette in connessione la domanda di innovazione proveniente da grandi e medie imprese, pubblica amministrazione e istituzioni con le soluzioni innovative ideate da startup, spin off e piccole imprese innovative. Altro tema centrale sarà l’Internazionalizzazione: presenteremo il Piano Strategico attraverso il quale la Regione vuole focalizzare la propria attenzione su crescita e mobilità del capitale umano e su un rinnovato posizionamento di ricerca e impresa sui mercati globali quale ingredienti fondamentali di un percorso di crescita sostenibile nel medio-lungo termine. Siamo pronti a lanciare anche i primi provvedimenti per incentivare la proiezione internazionale del tessuto imprenditoriale campano. Un focus sarà poi dedicato agli strumenti a supporto dell’imprenditorialità innovativa: con il lancio delle nuove edizioni di Campania In.Hub a sostegno all’ecosistema regionale per la nascita di nuove imprese. Inoltre, daremo il via anche ai lavori dei Tavoli Tematici sulla RIS3, la strategia di specializzazione intelligente in materia di R&I, occasione importante per fare una verifica e un confronto sullo stato di attuazione delle politiche di ricerca e innovazione in Campania.”

Proprio i sette tavoli tematici saranno una delle novità principali di questa edizione. I tavoli vengono creati per “misurare” l’impatto delle politiche di innovazione e ridisegnare, in una vision condivisa il nuovo sviluppo della Regione Campania. Un percorso partecipativo, che punta ad essere una best practice per la PA e che ha a Smau Napoli il suo primo appuntamento per riunire insieme i diversi portatori di interesse chiamati a confrontarsi sulla governance e sulla definizione dei singoli interventi, ma anche per monitorare e verificare costantemente la loro efficacia. Un percorso che si concretizza anche con il lancio della Piattaforma RIS3 Campania attraverso la quale il “dialogo” tra la Regione Campania e gli attori del territorio prosegue e si rafforza, anche dopo questi due giorni, attraverso un’area ad hoc del sito, costantemente aggiornata con l’evoluzione dei progetti in corso. Aerospazio, trasporti di superficie e logistica, biotecnologie salute dell’uomo e agroalimentare, energia e ambiente, beni culturali turismo ed edilizia ecosostenibile, materiali avanzati e nanotecnologie, agenda digitale: sono questi i temi dei sette tavoli attorno a cui si confronteranno, in questi due giorni, rappresentanti della Regione e di Sviluppo Campania, rappresenti dei distretti e aggregati interessati dal tema oggetto del confronto, rappresentanti del mondo accademico, enti di ricerca, associazioni di categoria e sindacali, affiancati da esperti internazionali di settore.

 Ad aprire la due giorni l’evento dal titolo “Una vera democrazia dello sviluppo: partecipazione e valutazione – I Tavoli Tematici della RIS3 Campania come best practices” che vedrà la partecipazione di Antonio Oddati, Direttore Generale per la Ricerca Regione Campania, Claudio Bezzi, Esperto di valutazione, Maria Grazia Falciatore, Responsabile Ufficio della Programmazione Unitaria Regione Campania.

Il programma dei due giorni prosegue con gli Smau Live Show, eventi tematici dedicati al Commercio e Turismo, Industria 4.0, Smart Communities, Agrifood, in cui saranno raccontate le esperienze di adozione del digitale in azienda dalla voce diretta di manager di imprese del territorio e il confronto con stakeholder e player del digital. Ciascun Live Show si aprirà con lo speed pitching delle Startup e si concluderà con la consegna del Premio Innovazione alle imprese del territorio.

Consegnato oggi anche il Premio Lamarck alle tre startup campane più pronte per il mercato. Un riconoscimento assegnato quest’anno a Hear Me Well, progetto nato da un gruppo di studenti della Apple Developer Academy di Napoli che attraverso un’app “trasforma” lo Smartphone in un apparecchio acustico, a Roll Studio, realtà specializzata nel digital marketing, e a Cikala, che ha sviluppato un’app per il marketing di prossimità. Le tre realtà vincitrici si sono così aggiudicate la partecipazione gratuita ad una delle due tappe internazionali del roadshow Smau 2018, Smau Londra e Smau Berlino.

Nel dettaglio, l’app Hear Me Well è progettata per amplificare e rimodulare in tempo reale le diverse frequenze del suono captate dal microfono dello Smartphone in modo da compensare le carenze uditive medio-lievi. Roll Studio è invece una pluri-premiata creative digital production agency specializzata nella creazione di soluzioni web, mobile e installazioni interattive, che vanta fra i propri clienti grandi brand internazionali dell’automotive o del fashion e alla sede di Avellino affianca una sede a Londra. Anche Cikala ha deciso di esplorare le nuove frontiere del marketing, realizzando sistemi innovativi che consentono sia di localizzare un dispositivo mobile anche con bluetooth e Gps spenti, sia, attraverso un complesso algoritmo basato sull’intelligenza artificiale, di definire il profilo digitale dell’utilizzatore, in modo da elaborare proposte di proximity marketing dedicate.

Da non perdere, infine gli oltre 50 workshop in programma all’interno delle 3 arene del Padiglione. A cura di analisti, docenti e professionisti il calendario dei workshop da 50 minuti tratterà le principali tematiche del marketing digitale, dei social media per il business, senza tralasciare tutti quei contenuti rivolti ai professionisti ICT. Nell’arena Regione Campania si terrà un fitto programma di workshop dedicato alla presentazione dei bandi europei, alla presentazione delle attività dell’Assessorato sulle startup nel corso del 2017 e al Lancio del nuovo bando Campania In.Hub 2. Vi sarà inoltre un workshop dedicato al tema H2020 SC3 “Secure, Clean and Efficient Energy” e un workshop a cura della Stazione Sperimentale per l’industria delle Pelli e delle Materie Concianti.

Appuntamento a Napoli presso la Mostra d’Oltremare oggi e domani dalle 9:30 alle 17:30