Nokia si prepara al 5G

714

L’azienda amplia il proprio portfolio di prodotti a banda ultra-larga e di soluzioni tecnologiche per soddisfare le esigenze dei clienti ed espandere le prestazioni delle reti mobili in evoluzione verso il 5G

Nokia ha definito un percorso di sviluppo sostenibile della rete che consentirà agli operatori di sfruttare gli investimenti esistenti e di massimizzare le risorse come lo spettro, per implementare prestazioni più elevate dove e quando è necessario nella rete. 

Per attuare questo programma, Nokia sta espandendo il portfolio di soluzioni AirScale Remote Radio Head, per aumentare le massime prestazioni e la capacità delle celle riducendo i requisiti di spazio per i siti delle celle, attraverso nuove tecnologie radio a singola e doppia banda FDD-LTE e TD-LTE. Tali tecnologie sfruttano le tecniche di aggregazione delle portanti, MIMO 4×4 e Beamforming 8×4, indirizzando la richiesta di maggior potenza di uscita, estendendo il supporto della banda di frequenza e semplificando i rollout di rete.

Per migliorare i deployment delle reti eterogenee e aumentare la copertura e la capacità nei punti più affollati, specialmente in ambienti urbani densamente abitati, gli operatori dovranno implementare modelli di rete con piccole celle. Le caratteristiche di organizzazione automatica della rete di Nokia Ultra Dense su piccole celle Flexi Zone semplificheranno queste implementazioni, risolvendo i problemi causati dalla riduzione della distanza tra le piccole celle nuove e quelle esistenti, garantendo l’ottimizzazione continua anche in caso di ulteriore sovraffollamento. Nokia ha esteso le funzionalità di organizzazione automatica della rete al proprio portfolio Femtocell per assicurare una migliore integrazione e prestazioni più elevate in reti eterogenee quando si decongestiona la macro rete dal traffico.

Le nuove funzionalità delle innovative piccole celle del Nokia Flexi Zone Citizen Band Radio Service, con supporto per la connettività Spectrum Access Server e Citizen Broadband Radio Service Device Proxy, offriranno agli operatori nuove opzioni per incrementare la copertura e la capacità, in particolar modo all’interno degli edifici. Le piccole celle di CBRS Flexi Zone possono essere utilizzate per distribuire funzionalità di host neutre, consentendo agli operatori di noleggiare la funzionalità ad altri fornitori all’interno di centri commerciali, alberghi e blocchi di uffici, dove lo spazio è ricercato. In conformità ai requisiti FCC, le piccole celle saranno in grado di comunicare in modo efficiente con lo Spectrum Access Server per garantire che la rete utilizzi solo lo spettro CBRS condiviso e disponibile. 

Per fornire la flessibilità di backhaul per le reti eterogenee e ultra-affollate delle città, in cui il trasporto a microonde viene utilizzato per collegare le piccole celle ai punti di accesso in fibra, Nokia Wavence microwave supporta ora Carrier SDN. Gli operatori beneficeranno di nuova intelligenza e automazione, tra cui la rapida attivazione delle funzioni di rete virtuali e dei parametri adattabili per supportare i cambiamenti della rete ad accesso radio, come ad esempio quando le persone si spostano da lavoro a casa. 

Il punto fermo di questa accesso a più tecnologie è il Nokia  Cloud Packet Core. Le sue funzionalità e attività cloud native consentono di offrire le prestazioni necessarie per supportare la crescente capacità e la forte scalabilità richieste per il sovraffollamento e la flessibilità di implementazione necessaria per fornire una bassa latenza, al fine di consentire la possibilità di fornire servizi e applicazioni diversi e impegnativi.

 Nokia continua a supportare gli operatori a pianificare e ottimizzare il loro percorso verso il 5G utilizzando i propri 5G Acceleration Services ed è in procinto di espandere il proprio portfolio per includere la rete di trasporto end-to-end ‘anyhaul’ dell’operatore. Nokia collaborerà con gli operatori per valutare la disponibilità della rete e progettare e implementare le proprie strategie e servizi 5G.

Stéphane Téral, Direttore Esecutivo di Ricerche e Analisi di IHS Markit, Mobile Infrastructure & Carrier Economics, ha dichiarato: “Nokia continua a favorire il percorso verso il 5G che consente agli operatori di implementare nuove funzionalità nella propria rete, dove e quando è necessario, assicurando l’utilizzo più efficiente delle risorse. La sfida degli operatori consiste nel soddisfare le sempre crescenti richieste nelle grandi città e Nokia ornisce un approccio globale per risolvere questo problema.”

 Harold Graham, Responsabile del Business 5G presso Nokia, ha dichiarato: “Nokia si impegna a fornire ai propri clienti il percorso più efficiente ed economico per il 5G attraverso miglioramenti evolutivi delle loro reti. Sappiamo bene che i cambiamenti di ciascuna area di una rete andranno a influenzare la rete nel suo complesso, e via via che evolviamo il nostro portfolio end-to-end di tecnologie e servizi, lavoriamo a stretto contatto con i clienti per assicurarci che vadano sempre oltre le esigenze e le aspettative dei loro clienti”.