Banking Summit 2017: nuove idee e nuove strategie per innovare la banca

1234

Autorevoli relatori di banche italiane e internazionali daranno vita a un dibattito dinamico e costruttivo per definire strategie efficaci a supporto della digitalizzazione del settore bancario

I prossimi 21 e 22 settembre, nella suggestiva cornice di Saint Vincent, avrà luogo il prossimo Banking Summit organizzato da The Innovation Group.

La discussione di nuove idee e nuove strategie per innovare la banca e il modo di fare banking sarà il filo conduttore della settima edizione dell’evento indipendente sull’innovazione digitale nel settore dei servizi finanziari in Italia. Tra i protagonisti Gregorio De Felice, Chief Economist di Banca Intesa Sanpaolo, e Giovanni Razzoli, CFA di Equita SIM che giovedì 21 settembre apriranno i lavori della sessione plenaria insieme a Ezio Viola, Amministratore Delegato di The Innovation Group, dando il via a un confronto sulla capacità delle banche di continuare ad attrarre clienti e investitori nell’attuale contesto storico ed economico.

Marco Onado, Professore Senior di Economia degli intermediari finanziari dell’Università Bocconi e autore del libro Alla ricerca della banca perduta, accompagnerà gli ospiti e i relatori in una conversazione dedicata ad analizzare le trasformazioni avvenute nei sistemi finanziari, la configurazione attuale delle banche e il loro ruolo nell’economia globale.

Con Carlo Salvatori, Presidente di Bank Lazard, che sarà affiancato nel dibattito da Victor Massiah, CEO di UBI Banca, e Roberto Nicastro, Presidente di Cassa del Trentino, saranno tracciate le linee guida che le banche italiane dovranno adottare entro i prossimi due o tre anni per rimanere competitive sul mercato.

Testimonianze dirette di come le tecnologie digitali possono generare miglioramenti e innovazioni, sia di prodotto che di processi, arriveranno da Neil Costello, Chief Marketing Officer di Atom Bank, una delle prime vere banche native digitali, Silvio Fraternali, Responsabile Area Strategie Operative Integrate di Intesa Sanpaolo Group Services, e Roberto Ferrari, Chief Digital & Innovation Officer di Mediobanca.

Importanti player del mondo IT come GFT, Informatica, Lutech, Salesforce, VMware, insieme a Cisco, Iconsulting, Microstrategy, Nutanix, Spitch e Trustedchain saranno i protagonisti delle sessioni della giornata di venerdì 22 settembre: Fintech e banche, nuove tecnologie e digitalizzazione dei servizi finanziari, omnicanalità e nuovi modelli di business, cloud e sfide di cybersecurity sono alcuni dei temi portanti che saranno affrontati.

Matteo Concas, General Manager Italy di N26, e Neil Costello, Chief Marketing Officer di Atom Bank, porteranno le proprie esperienze e visioni per gestire con successo una banca digitale innovativa.

Con uno sguardo al futuro, immaginando l’interazione tra mente e macchine, si cercherà di comprendere, insieme a Roberto Bosisio, Principal di The Boston Consulting Group, i possibili sviluppi dei servizi bancari e se i big data e l’intelligenza artificiale potranno trasformare l’esperienza dei clienti con le banche, modelli e processi di business.

Attuare la roadmap per la trasformazione digitale nel settore banking sarà oggetto della sessione plenaria nella quale Sandro Gerardin, Responsabile Digital Factory di Intesa Sanpaolo Group Services e Massimo Milanta, CIO di Unicredit, tratteranno il tema di come il digitale può dare nuova forma alle banche italiane.

Non mancherà modo di confrontarsi su customer experience e integrazione omnichannel, big data e analytics verso una banca sempre più data driven e agile. Interverranno: Claudio Bastia, Managing Director di Informatica Italia, Marco Cecchella, Co-Direttore Generale di UBISS, Serafino D’Ignazio, Responsabile Digital Factory di Banca Ifis, Francesco Faenzi, Head of Cybersecurity di Lutech, Alfio Puglisi, Managing Director di GFT Italia, Luca Romagnoli, EMEA Business Development Manager di Salesforce, e Rodolfo Rotondo, Senior Business Solution Strategist di VMware Italia.

La riorganizzazione dei sistemi informativi e dei processi per gestire l’innovazione digitale ed essere più efficienti sono aspetti importanti in grado di incidere sul cambiamento del settore dei servizi finanziari. Ne dibatteranno Alessandro Campanini, Group CIO di Mediobanca, Gianmatteo Manghi, Direttore Commerciale di Cisco Systems Italy, Alexey Popov, CEO di Spitch, Francesco Sferlazza, Chief Transition Officer di ING Bank Italy, e Andrea Scavolini, Partner di Iconsulting.

Nel pomeriggio toccherà a Andrea Solaroli, Account Executive di Microstrategy Italia, e Marin Debelic, Responsabile mercato Banche e Assicurazioni di Nutanix Italia offrire il proprio punto di vista.

La chiusura di Banking Summit sarà dedicata al fenomeno delle Fintech e a come le banche possono guardare a queste realtà per trasformare il proprio modo di fare banking in un confronto guidato da Ferdinando Ametrano, Professore presso l’Università Bicocca e il Politecnico di Milano, Savino Damico, Head of Digital Payments and Biometrics, Research and Acceleration of Innovation, CIO Area, di Intesa Sanpaolo, Demetrio Migliorati, Director di Banca Mediolanum insieme a Giovanni Maria Martingano, Amministratore Delegato di Ifin Sistemi.