Colt nomina il Vice President del Network Engineering

730

Colt rafforza la propria leadership nella divisione Network grazie alla nomina del nuovo VP e si focalizza sugli investimenti per lo sviluppo del Colt IQ Network

Colt Technology Services amplia il leadership team della propria divisione Network: Randolph Nicklas entra in azienda in qualità di VP Network Engineering, riportando direttamente al Chief Technology Officer Rajiv Datta. Nicklas sarà responsabile dello sviluppo dell’innovazione tecnologica attraverso la rete di nuova generazione Colt IQ Network, che rientra nel piano di investimenti triennale di € 500 milioni di Colt.

Nicklas si occuperà della pianificazione di strategia e architettura, della progettazione e implementazione delle soluzioni e della gestione degli asset in tutte le piattaforme di rete di Colt, inclusi servizi ottici, a pacchetto e voce.

Nicklas entra in Colt con un’esperienza di 25 anni in qualità di ingegnere e dirigente maturata in realtà leader del settore, tra cui Cisco, MCI, XO Communications e Windstream Communications. Nel corso della sua carriera nel settore delle telecomunicazioni, Nicklas ha contribuito a sviluppare e implementare tecnologie quali la commutazione di pacchetti e il trasporto ottico. Ha conseguito la laurea in Matematica Applicata e Fisica presso il Georgia Institute of Technology.

“La storia di Colt nello sviluppo e implementazione di nuove tecnologie di rete, così come i suoi investimenti significativi nel network in tutto il mondo, fa sì che questo sia un momento particolarmente entusiasmante per entrare in azienda”, ha dichiarato Nicklas. “Non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con il leadership team portando le mie competenze e la mia esperienza in una rete globale in crescita”.

“La connettività aziendale è in continua evoluzione, in quanto lo spostamento dei dati verso ambienti cloud e ibridi genera la necessità di interconnessioni a banda larga”, ha affermato Rajiv Datta, Chief Technology Officer Colt. “La nomina di Randolph Nicklas contribuirà ad assicurare che l’IQ Network sia in grado di aiutare i nostri clienti ad attuare questo spostamento critico, pur mantenendo una user experience eccezionale. La vasta esperienza di Randolph ci permetterà di mantenere un vantaggio competitivo unendo la portata e le prestazioni di networking dei nostri data center, l’impressionante disponibilità di fibra e l’agilità riconosciuta dei nostri servizi”.