Forcepoint acquisisce RedOwl

781

L’azienda amplia così la propria expertise grazie all’approccio Human-Centric alla Security

Forcepoint ha acquisito RedOwl, azienda attiva nell’analisi della sicurezza che ha come primario obiettivo quello di aiutare i clienti a comprendere e a gestire il rischio umano. Quest’ultimo passo rientra nella strategia di Forcepoint che punta a fornire ai clienti sistemi di cybersecurity progettati per la realtà delle minacce di oggi.

La strategia Human point di Forcepoint vede le persone – piuttosto che l’infrastruttura tecnologica – come punto focale per la cybersecurity. Il Cloud, la mobilità e l’infrastruttura in continua evoluzione rendono il perimetro tradizionale sempre più volatile. Concentrandosi su come, quando, dove e perché le persone interagiscono con dati critici e proprietà intellettuale, le organizzazioni possono identificare e ridurre più efficacemente il rischio.

“Il mondo è cambiato radicalmente e anche il modo di pensare alla sicurezza deve cambiare. Se l’industria della cybersecurity non riesce a porre le persone al centro, non sarà certamente in grado di aiutare i clienti a proteggere i loro beni più importanti “, ha dichiarato Matthew P. Moynahan, chief executive officer di Forcepoint. “Forcepoint è impegnata sotto tutti i fronti a fornire ai clienti sistemi di sicurezza che pongono l’individuo al centro e RedOwl è assolutamente perfetta per realizzare questo obiettivo”.

La tecnologia UEBA “user and entity behavior analytics”di RedOwl è ideale per questo approccio che pone l’individuo in primo piano, così da poter ottimizzare la propria strategia di sicurezza e di compliance normativa. Dal 2011, l’azienda si è concentrata in particolare sulla fornitura di funzionalità che consentono di rendere visibili tutte le attività delle persone nel loro insieme, inclusi i comportamenti cyber, fisico e finanziario. I clienti implementano queste funzionalità per analizzare grandi quantità di dati complessi, valutare eventi e comportamenti ad alto rischio e creare una supervisione centralizzata e di controllo in grado di soddisfare sia i requisiti di sicurezza che di regolamentazione.

RedOwl porta in dote una piattaforma sofisticata di analisi al sistema di cybersecurity human-centric di Forcepoint e sarà integrata nel portafoglio delle soluzioni aziendali, così come con le tecnologie esistenti dei clienti (ad esempio con il SIEM). Questa piattaforma fornisce informazioni in tempo reale sulle interazioni anomale e gli accessi tra persone, dati, dispositivi e applicazioni. Inoltre, la combinazione di tecnologia UEBA di RedOwl, Forcepoint DLP e Forcepoint Insider Threat fornirà l’unica soluzione completa del settore in grado di comprendere e rispondere ai comportamenti e agli intenti delle persone.

“Combinando le funzionalità di raccolta di informazioni molto approfondita di Forcepoint Insider Threat, le potenti analitiche della tecnologia RedOwl e la mitigazione del rischio della soluzione di DLP abbiamo creato un sistema in grado di proteggere dati aziendali e proprietà intellettuale che non ha rivali”, ha dichiarato Heath Thompson, vicepresidente senior e direttore generale della Business Unit Data e Insider Threat Security di Forcepoint. “In questo ambito, il contesto è fondamentale e non vediamo l’ora di aiutare i clienti a distinguere tra negligenza, compromessione e attività malevola nel modo più efficiente possibile”.

La tecnologia RedOwl e i dipendenti si uniscono al team di Forcepoint come parte della BU Data e Insider Threat Security e riporteranno a Thompson.