Più digitale per gli studenti italiani

1538

HP Italy sigla un protocollo d’intesa triennale con il MIUR per la formazione digitale dei giovani italiani

HP Italy (HP) ha sottoscritto un accordo triennale con il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) per la partecipazione dell’azienda alle iniziative legate al Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD). HP prenderà parte al progetto generale con una serie di attività per il prossimo triennio, a partire dall’anno scolastico 2017-18, volte all’ informazione ed educazione digitale di insegnanti e studenti, l’istituzione di laboratori digitali e la promozione delle skill imprenditoriali da parte dei più giovani. Nello stesso contesto, HP aderisce al nuovo Stakeholders’ Club del MIUR, nato per riunire attorno a obiettivi comuni imprese, enti, associazioni, università che intendono sostenere l’attuazione del PNSD anche attraverso una Coalizione per l’imprenditorialità, utile a rafforzare la diffusione di imprenditorialità e autoimprenditorialità in chiave digitale fra le ragazze e i ragazzi.

L’impegno preso oggi da HP con il MIUR è pienamente coerente con le diverse iniziative dell’azienda, sia a livello locale che globale, che prevedono l’utilizzo di tecnologie innovative che massimizzano i risultati di apprendimento, al fine di migliorare la formazione minimizzando i costi. Solo considerando gli ultimi mesi, HP Inc. ha dato il via a diversi progetti legati all’utilizzo delle innovazioni tecnologiche in ambito formativo, come ad esempio il programma di formazione per la stampa industriale a livello europeo, con un progetto pilota in Italia e in Spagna, focalizzato sull’attività di insegnamento e mentoring di competenze innovative nell’ambito del digital printing; oppure il recente annuncio globale, durante il Global Citizen Festival 2017 di Amburgo di inizio luglio, con il quale HP Inc. si è impegnata a migliorare il livello di istruzione di oltre 100 milioni di persone al mondo entro il 2025, al fine di estendere le opportunità sociali ed economiche di un numero sempre maggiore di persone nel mondo e supportare gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Nello specifico, le attività di HP previste all’interno del Protocollo d’Intesa con il MIUR comprendono:

  • L’organizzazione di incontri di informazione e orientamento rivolti alle docenti e ai docenti su diverse tematiche connesse alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e finalizzate all’addestramento e all’uso di tecnologie per l’insegnamento;
  • La realizzazione, anche in collaborazione con altri partner di volta in volta individuati e comunicati al MIUR, di un congruo numero di laboratori polifunzionali – ‘Learning Studio’ – con tecnologie di nuova generazione per l’apprendimento delle competenze digitali;
  • Nell’ambito del programma europeo di formazione per la stampa industriale, la messa a disposizione di un adeguato numero di stampanti digitali di produzione e di grande formato, e la promozione  di attività di diffusione di conoscenza tra docenti e studenti delle tecnologie di stampa digitale di produzione e di grande formato, attraverso partenariati con istituti di grafica e stampa digitale, seminari e corsi informativi online e offline.

“La promozione e lo sviluppo di nuove skill in ambito digitale da parte delle nuove generazioni è uno dei valori alla base dell’impegno sociale di HP, sia in Italia che nel mondo. La nostra azienda si sta impegnando per creare le classi del futuro attraverso una migliore esperienza di utilizzo della tecnologia. Allo stesso tempo, HP sta investendo in device altamente innovativi, che migliorano significativamente l’esperienza di apprendimento sia degli studenti che dei docenti nelle classi digitali. Per tutti questi motivi, l’adesione al nuovo Piano del MIUR è per noi di HP un passaggio del tutto naturale, e ci auguriamo che il nostro bagaglio di contenuti in ambito tecnologico possa servire ai giovani studenti italiani nello sviluppo di nuove competenze utili all’ingresso in un mondo del lavoro sempre più digitalizzato” afferma Tino Canegrati, Amministratore Delegato di HP Italy, a margine dell’annuncio del protocollo di intesa tra HP e il MIUR.