Le 50 città che incoraggiano l’imprenditoria femminile

2144

New York al #1 posto, Milano al #37, ma davanti a Pechino, Tokyo e Dubai

Dell ha annunciato i risultati del Dell Women Enterpreneur Cities Index, un indice che analizza il grado di attrattività delle top 50 città mondiali in tema di imprenditoria femminile, con un focus sull’impatto delle politiche locali, dei programmi ah hoc all’interno di un quadro normativo nazionale.  

“Globalmente, il tasso di imprenditorialità femminile sta crescendo di oltre il 10% all’anno, tasso che lascia ben sperare e confermare la necessità di proseguire negli sforzi volti ad avvicinare le donne al mondo dell’impresa, facilitandone così l’avvio ed il consolidamento delle imprese a conduzione femminile. Ci sono ancora, tuttavia, ostacoli di natura finanziaria, culturale e politica che possono a volte rappresentare dei limiti per il successo di business creati o gestiti al femminile”, ha dichiarato Giulia Scalfi, Sr. Director, Business Operations Europe West, Dell EMC. “Se si supportano le figure chiave che gestiscono i centri urbani, con delle ricerche in grado di fornire dati e call-to-action chiare, crediamo sia possibile migliorare il panorama globale per gli investimenti da parte di imprenditrici di talento portando così un miglioramento economico della città stessa”.   

Top 50 città WE Classifica & Regole

Nelle classifiche degli scorsi anni, Dell aveva identificato cinque categorie per rappresentare le caratteristiche di ogni città: capitale, tecnologia, talento, cultura e mercato. Queste categorie sono state divise in due gruppi – contesto operativo e contesto favorevole. La classifica complessiva ha 72 indicatori, 45 dei quali, quasi due terzi, hanno una componente basata sul genere. Gli indicatori sono stati valutati in base a quattro criteri: rilevanza, qualità delle informazioni, unicità all’interno dell’indice e componente di genere. Le 50 città sono state classificate come segue:

1.         New York

2.         Bay Area

3.         London

4.         Boston

5.         Stockholm

6.         Los Angeles

7.         Washington, DC

8.         Singapore

9.         Toronto

10.       Seattle

11.       Sydney

12.       Paris

13.       Chicago

14.       Minneapolis

15.       Austin

16.       Hong Kong

17.       Melbourne

18.       Atlanta

19.       Amsterdam

20.       Portland (OR)

21.       Berlin

22.       Taipei

23.       Pittsburg

24.       Tel Aviv

25.       Copenhagen

26.       Vancouver

27.       Houston

28.       Johannesburg

29.       Barcelona

30.       Seoul

31.       Munich

32.       Miami/Ft. Lauderdale

33.       Nairobi

34.       Dublin

35.       Warsaw

36.       Belfast

37.       Milan

38.       Beijing

39.       Tokyo

40.       Bangalore

41.       Kuala Lumpur

42.       Sao Paulo

43.       Dubai

44.       Shanghai

45.       Mexico City

46.       Lima

47.       Guadalajara

48.       Istanbul

49.       Delhi

50.       Jakarta

        

  • New York è la prima città tra le 50 nella classifica per la sua abilità di attrarre e supportare il talento imprenditoriale femminile. In testa nella categoria mercato e cultura, seconda (dopo la Bay Area) nella categoria capitale.     
  • La Bay Area (che consiste delle metropoli di San Francisco e San Jose) segue New York al 2° posto: 1° per capitale, 2° per mercato, 8° per talento, 7° per tecnologia e 6° per cultura.
     
  • Londra è 3° classificata totale. La capitale dell’Inghilterra (prima città del Vecchio Continente) è 3° per mercato e 3° per capitale.
     
  • Boston e Stoccolma concludono la top 5 nella classifica generale.
     
  • Tra le top 10 città in assoluto, 6 sono negli U.S., 2 in Europa (Londra e Stoccolma), 1 in Canada e 1 in Asia.
     
  • Delle top 10 città in assoluto, solo la Bay Area e New York risultano tra le top 10 in tutte le cinque categorie.
     
  • Milano è l’unica città italiana presente nella classifica top 50. Si posiziona al 37° posto, davanti a Pechino, Tokyo e Dubai.