Soft Strategy, l’italiana dell’ICT cresciuta del 60% nel 2016

581

I fattori determinanti per la crescita di un’azienda: specificità, innovazione, permeabilità al cambiamento e risorse umane di qualità

Azienda 100% italiana, Soft Strategy è attiva nel settore nel management consulting, specializzata nella fornitura di servizi professionali di consulenza alle imprese di medie e grandi dimensioni nei mercati di Telecomunicazioni, Energia, Trasporti e Pubblica Amministrazione.

Grazie alla presenza di un’offerta di servizi di consulenza diversificata in specifiche aree di servizio e a forti investimenti in termini di risorse umane, l’azienda ha chiuso il 2016 con un valore della produzione pari a oltre 10.5 milioni di euro, in crescita del 60% rispetto all’anno precedente.

“Siamo molto orgogliosi del risultato raggiunto, che è stato reso possibile grazie a 3 fattori principali – commenta il direttore Marketing Francesco Vollono – la presenza di un’offerta di servizi di consulenza consolidata negli anni con specifiche aree di servizioforti competenze in termini di risorse umane la creazione di una nuova offerta di servizi ICT verticali rivolti alla Digital Transformation e all’innovazione”.

Mossa vincente dell’azienda è stata infatti la creazione a fine 2015 di una nuova linea di business di servizi ICT verticali rivolti alla Digital Transformation, per accompagnare le aziende nei processi di innovazione e trasformazione digitale, con soluzioni in ambito Data Analytics per prendere decisioni in tempi rapidi su grandi moli di dati e con l’evoluzione e miglioramento della user experience dei propri clienti.

Altro fattore chiave della crescita dell’azienda è la grande attenzione alla ricerca e alla sperimentazione, che portano Soft Strategy ad investire in nuove aree, quali l’Internet of Everything (l’interconnessione di dispositivi, persone e dati), il mobile, la security, la geolocalizzazione indoor, l’e-commerce.

Nata nel 2006, Soft Strategy conta ad oggi oltre 180 dipendenti e 4 sedi in Italia (a Roma, Bologna, Genova e Matera) e una sede a Rio de Janeiro.