Al CeBIT 2017 la fantascienza diventa realtà

650

Per cinque giorni il salone di Hannover esplorerà i trend tecnologici della trasformazione digitale, proponendo centinaia di scenari applicativi che faranno della digitalizzazione una realtà concreta

Con il tema conduttore “d!conomy – no limits”, da lunedì prossimo il CeBIT punterà i suoi riflettori sulle illimitate possibilità offerte dalla digitalizzazione. “Grazie a un mix unico di tecnologie, innovazioni e momenti di confronto, ogni visitatore potrà toccare con mano la trasformazione digitale dell’economia e della società”, dice Oliver Frese, del CdA di Deutsche Messe, sottolineando: “Il ruolo centrale tocca quest’anno alla tecnologia innovativa, a contenuti di grande spessore e al Paese Partner Giappone”. Al CeBIT sono attesi circa 3.000 espositori da 70 Paesi e 200.000 visitatori da tutto il mondo.

Intelligenza artificiale

Lo stato dell’arte dell’intelligenza artificiale verrà illustrato in tutti i suoi aspetti presso gli stand e nella cornice delle CeBIT Global Conferences. L’intelligenza artificiale è già ampiamente applicata, ad esempio nei sistemi di controllo dei veicoli a guida autonoma, nella traduzione linguistica simultanea, nella sicurezza informatica o nell’analisi dei Big Data. Molti espositori proporranno esempi pratici. Di intelligenza artificiale parlerà dettagliatamente alle CeBIT Global Conferences uno dei ricercatori più noti in questo campo: Ray Kurzweil, sostenitore della tesi che preconizza l’avvento della “singolarità” tecnologica: un momento in cui la progressiva accelerazione della tecnologia porterà alla fusione tra intelligenza biologica e intelligenza artificiale.  

Impiego commerciale dei droni

I visitatori dell’Intel CeBIT Drone Park, nell’area scoperta, potranno vedere i droni ispezionare in volo una batteria di pannelli solari e una piattaforma petrolifera in scala 1:15. E potranno vedere come i dati rilevati da sensori e telecamere dei droni vengono raccolti ed elaborati per ridurre drasticamente i costi di esercizio degli impianti ispezionati. Altri esempi di utilizzo pratico saranno proposti nell’area Unmanned Systems & Solutions del padiglione 17. Nell’arena dimostrativa indoor è in calendario invece, per venerdì 24, una competizione di volo tra droni.

Realtà virtuale

Esattamente come i droni, anche la realtà virtuale si sta rapidamente imponendo con applicazioni business. Molti nomi noti della realtà virtuale saranno presenti al CeBIT. Quest’anno, inoltre, verrà allestita nel padiglione 17 per la prima volta una mostra speciale dedicata a questa tecnologia. 

Internet delle Cose

Si prevede che entro tre anni saranno connessi alla rete – e perciò “intelligenti” – circa 50 miliardi di oggetti, e non solo cellulari, tablet e smartwatch. È l’ “Internet delle Cose” (Internet of Things – IoT), uno dei principali highlight del padiglione 12. L’Accademia nazionale tedesca della scienza e della tecnica (acatech) presenterà varie applicazioni IoT, tra le quali due robot alle prese con la costruzione di un terzo robot e una miniruspa autonoma utilizzabile in situazioni di rischio. Nel Forum parallelo si parlerà di temi quali la standardizzazione mondiale delle applicazioni IoT e di Internet industriale. 

Smart City

Internet delle Cose rende possibile anche l’integrazione digitale delle infrastrutture urbane per creare Smart Cities più comode e soprattutto più vivibili. Numerose aziende – in particolare fornitori del settore delle telecomunicazioni e di apparati per reti – tratteranno il tema al CeBIT con soluzioni già oggi applicabili.

Sicurezza informatica

Il problema della sicurezza si pone con crescente urgenza per tutti i sistemi digitali. Le ultimissime soluzioni per la lotta alla criminalità informatica – che saranno esposte nell’area Business Security del padiglione 6 – fanno ricorso all’intelligenza artificiale e all’analisi dei Big Data. Il tema verrà diffusamente trattato anche durante le CeBIT Global Conferences, dove è particolarmente atteso l’intervento di Edward Snowden, che si rivolgerà al pubblico in collegamento video live da Mosca e dal quale ci si aspettano anche commenti in merito alle recenti rivelazioni sui servizi segreti USA.

SCALE11: il mondo delle startup

La piattaforma delle startup SCALE11 dimostrerà nel padiglione 11 che digitalizzazione e IoT, tecnologia e creatività sono terreno fertile per nuovi modelli di business e per nuovi modi di creare valore. Molte aziende consolidate cercheranno partner giovani su questa piattaforma, dove sono previsti ampi spazi per il matchmaking.

CeBIT Global Conferences

Anche quest’anno si presentano alle CeBIT Global Conferences personaggi internazionali di spicco. Sono attesi tra gli altri il Commissario europeo al Mercato Unico Digitale Andrus Ansip; il già citato Edward Snowden; il fondatore di Atari Nolan Bushnell; Bas Landorp, co-ideatore del progetto Mars One; l’esperto di psicometria Michal Kosinski, ideatore di un metodo per l’analisi della personalità in base al tipo di presenza su Facebook e su altri social media; Yoshiyuki Sankai, dell’azienda robotica giapponese Cyberdyne.

Paese Partner Giappone

La più grande collettiva mai occupata da un Paese Partner nella storia del CeBIT accoglierà circa 120 tra gruppi di portata mondiale, PMI e startup che, con i loro prodotti, ribadiscono il ruolo leader del Giappone nella trasformazione digitale. Riscuoterà sicuramente interesse anche il programma governativo “Society 5.0”, rivolto non solo all’economia ma anche alla popolazione giapponese per coinvolgerla nella creazione del futuro digitale.

Welcome Night

L’importanza che il governo giapponese attribuisce alla digitalizzazione si riflette anche nella presenza del suo premier al CeBIT. Shinzo Abe è atteso ad Hannover domenica 19 marzo. Lo accompagnerà una nutrita delegazione economica di CEO e top manager nipponici. La sera del 19 marzo Abe inaugurerà il CeBIT con il Cancelliere Federale Angela Merkel durante la Welcome Night. Lunedì 20 marzo i due capi di governo faranno il tradizionale tour del salone accompagnati da ministri, esponenti dell’economia e scienziati.