Sophos acquista Invincea

386

L’Advanced Machine Learning si aggiunge al portfolio di soluzioni di sicurezza per l’endpoint di ultima generazione

Sophos ha acquisito Invincea, provider visionario nell’ambito della protezione contro i malware di nuova generazione. Con sede a Fairfax, Virginia, è stata fondata dal Chief Executive Officer Anup Ghosh per combattere le minacce alla sicurezza dovute alla sempre più rapida crescita delle minacce zero-day provenienti da nazioni ostili, cyber criminali e da altri soggetti.

Il suo portfolio per la sicurezza dell’endpoint è pensato per rilevare e prevenire gli attacchi malware sconosciuti e i sofisticati attacchi grazie ai suoi algoritmi brevettati per il deep learning di reti neurali. La soluzione proposta dall’Azienda vanta una posizione di leadership nell’ambito delle tecnologie di machine learning per endpoint di ultima generazione, come dimostrano i test effettuati da terze parti che hanno attribuito ad Invincea posizioni di eccellenza sia per la rilevazione sia per il tasso minimo di falsi positivi.

La soluzione di punta di Invincea è X by Invincea che sfrutta un’avanzata conoscenza delle reti neurali e il monitoraggio del comportamento per rilevare preventivamente malware sconosciuti e fermare gli attacchi prima che possano causare danni. Con una forte presenza nell’ambito finanziario e sanitario nonché in quello governativo statunitense, Invincea è stata utilizzata dai network più presi di mira nel mondo.

“Grazie all’aggiunta di Invincea al nostro portfolio, stiamo integrando le migliori tecnologie per poter fornire la difesa migliore e più aggiornata ai propri clienti” ha commentato Kris Hagerman, Chief Executive Officer di Sophos. “Invincea è leader nel mercato della rilevazione delle minacce basata su apprendimento automatico, ambito in cui unisce un tasso di rilevamento delle minacce estremamente elevato a un numero molto ridotto di falsi positivi. Invincea rafforzerà la protezione dell’endpoint di ultima generazione di Sophos con delle difese predittive comprensive che crediamo possano essere sempre più importanti per il futuro della sicurezza. Siamo molto orgogliosi di accogliere il team di Invincea a Sophos e non vediamo l’ora di poter introdurre i benefici della loro avanzata tecnologia ai nostri Clienti e Partner in tutto il mondo”.

Sophos è riconosciuta come leader nella protezione dell’endpoint con numerose soluzioni di nuova generazione come la tecnologia signature-less anti-malware, anti-exploit e anti-ransomware offerta da Intercept X e l’analisi basata sul comportamento, Malicious Traffic Detection e Application Reputation garantita da Sophos Endpoint Protection.

La tecnologia di rilevazione e prevenzione dei malware attraverso il machine learning sarà integrata completamente nel portfolio di protezione dell’endpoint di Sophos e ciò rafforzerà ulteriormente la leadership di Sophos in questo mercato in continua e rapida crescita. La disponibilità della tecnologia Invincea veicolata attraverso la piattaforma di sicurezza Sophos Central arricchirà ulteriormente il portfolio di Sophos per la Synchronized Security e per la condivisione dell’intelligenza in tempo reale.

“Abbiamo fondato Invincea con una vision basata sull’uso di tecnologie non-signature, tra cui il machine learning, per proporre un modo innovativo di proteggere le imprese contro le più avanzate minacce dei cyber attacchi”, ha commentato Anup Ghos, fondatore e Chief Executive Officer di Invincea. “X by Invincea rappresenta la nuova generazione della tecnologia di antivirus basata sul Deep Learning e sul monitoraggio del comportamento. Unendoci a Sophos avremo l’opportunità di proporre la nostra tecnologia ad un pubblico globale e creare così un sistema di sicurezza sincronizzato e totale. Sophos è leader nel settore grazie all’adozione e implementazione nel mercato di una visione completamente nuova di sicurezza integrata, siamo entusiasti di lavorare con loro e aiutarli nel loro obiettivo”.

Norm Laudermilchi, Chief Operating Officer e head of product development presso Invincea ha aggiunto: “La soluzione proposta da Invincea rivoluziona completamente l’approccio tradizionale al concetto di antivirus poiché oggi nessuna tecnologia, se presa singolarmente, può essere sufficiente per proteggere gli utenti. Condivido la visione di Sophos che punta a unire al meglio le tecnologie next-gen per aumentare drasticamente l’efficacia della protezione dell’endpoint. Insieme ai nostri migliori tecnici, siamo entusiasti di aiutare Sophos a realizzare questo ambizioso obiettivo”.

Il portfolio di sicurezza dell’endpoint di Invincea, tra cui X by Invincea, continuerà ad essere supportato e venduto da Invincea e sarà disponibile attraverso la rete di partner registrati di Invincea.

Sophos ha raggiunto un accordo con gli attuali azionisti di Invincea per un corrispettivo in denaro di 100 milioni di dollari con un earn-out di 20 milioni di dollari.

Sophos manterrà la sede della società a Fairfax. Il CEO Anup Ghos e il COO Norm Laudermilch si uniranno a Sophos in posizioni di leadership. La finalizzazione della trattativa sarà completa quando verranno soddisfatte diverse condizioni di chiusura. Gli Invincea Labs, una divisione di Invicea che è stata gestita separatamente sin dal 2012, è stata separata prima di questa acquisizione e non fa parte della transazione.