e-commerce: lo shopping online rallenta in primavera

36

L’e-commerce, dopo il picco del periodo natalizio e dei saldi potrebbe subire una battuta d’arresto nei mesi primaverili pari al 30% in meno sul volume di acquisti

Con la crescita dello shopping online, che ha registrato un incremento del 16% del suo valore complessivo in Italia nell’ultimo anno, è stata rilevata anche una certa stagionalità nell’acquisto di particolari prodotti in vari periodi dell’anno. In primavera gli ordini effettuati on-line registreranno una battuta d’arresto, attestandosi al -30% rispetto al volume di acquisti registrato durante le feste natalizie, a novembre e dicembre. È quanto è emerso dall’analisi di CupoNation, start up del gruppo Rocket Internet attiva nel settore del couponing online, una stima su quali saranno i settori che venderanno di più online nel corso della prossima primavera. A resistere al ‘calo stagionale’ è principalmente il settore dei viaggi, che si mantiene stabile tutto l’anno per via di un’offerta sempre più ricca nei diversi periodi. Il comparto, secondo le previsioni, potrebbe registrare un picco nei mesi di maggio e di giugno (+40% rispetto al trimestre precedente). Una crescita significativa si registrerà anche nel settore dell’abbigliamento, che nell’ultimo anno ha visto il suo valore aumentare del 19%. Il cambio stagione influisce positivamente sugli acquisti online nel settore moda e abbigliamento, nonostante il decremento del volume degli acquisti da gennaio, periodo di saldi (-35%). Rispetto a febbraio, la propensione a comprare online abiti e accessori potrebbe crescere del 20-25%.

Primavera: i trend per questa stagione

Come per le altre stagioni, anche la primavera ha le sue tendenze in fatto di acquisti. Ad andare particolarmente forte nei mesi di marzo ed aprile è il settore moda. Infatti, con il cambio di stagione e l’arrivo delle nuove collezioni negli e-commerce, si pensa a rinnovare il guardaroba con capi più leggeri e adatti alle temperature più miti, con colori più sgargianti rispetto ai classici dell’inverno. Stessa cosa vale per il beauty: le collezioni di make up si rinnovano, con texture più leggere e colori più adatti alle tendenze di stagione. Marzo e aprile sono anche i mesi dove si iniziano a programmare le vacanze. Tanti italiani, infatti, prenotano ora i mezzi di trasporto per raggiungere le proprie mete di destinazione (i più gettonati sono aerei e treni) e gli alloggi sia per risparmiare, sia per non incappare nel “tutto esaurito”.

John Michael de Mesa, Marketing Manager per l’Italia di CupoNation, commenta così i trend rilevati per questa stagione: «Grazie ai dati che abbiamo raccolto negli ultimi anni, CupoNation è in grado di anticipare i bisogni del mercato e creare una strategia diversa in base ai trend delle vendite durante il corso della primavera». Per questo motivo, vengono emessi coupon con codici sconto che seguono i beni più ricercati durante questo periodo dell’anno, così da venire incontro sia alle preferenze dei consumatori, sia a quelle degli store online italiani.

Cosa viene acquistato e quando?

L’analisi di CupoNation evidenzia quali sono i mesi in cui si vendono maggiormente alcune categorie di beni.

Giocattoli

 

Giocattoli

Il 63% dei giocattoli acquistati in rete viene venduto online nei mesi di novembre e dicembre, in occasione delle festività natalizie. I consumatori scelgono di acquistarli online soprattutto per il risparmio e per l’ampia offerta di prodotti disponibili online, così che i genitori siano certi che i loro figli ricevano quanto richiesto per Natale.

Moda

moda

Il settore moda è particolarmente stabile durante tutto l’anno, ma registra dei picchi in occasione dei saldi (soprattutto a gennaio) e nel periodo natalizio a novembre e dicembre. Particolarmente interessante è il dato riscontrato da CupoNation che vede un incremento delle vendite online pari al 4-6%, in occasione dei Flash Sales come durante il Black Friday.

Viaggi

viaggi

Tra gli acquisti online in Italia, il settore viaggi è quello che forse rimane più stabile durante tutto l’anno. D’altronde la comodità e la convenienza della prenotazione online sono fattori da non sottovalutare. I tempi in cui bisognava necessariamente recarsi in agenzia per prenotare la propria vacanza sono mutati a favore della possibilità di organizzare un viaggio fai da te, facendosi ispirare dalle recensioni e dai consigli che si possono trovare facilmente in rete.