ING Bank: Alessandro Decio nuovo CEO per l’Italia

187

Il manager avrà il compito di sviluppare il business nel nostro Paese

Alessandro Decio assumerà dal 1° marzo 2016 il ruolo di CEO di ING Bank Italia, sostituendo Don Koch che andrà a ricoprire un ruolo in ING in Asia. Il manager italiano entra in ING dopo 15 anni di esperienza nel Gruppo UniCredit, dove ha avuto diverse responsabilità in vari ruoli e Paesi, fino a ricoprire la posizione di Chief Risk Officer del Gruppo nonché membro del CEO Office e dell’Executive Management Committee. Decio è anche membro del CDA di alcune controllate chiave del Gruppo UniCredit, nonché di Mediobanca.  

Dopo una fase iniziale di carriera in McKinsey, Decio ha lavorato per oltre cinque anni presso la EBRD/BERS ed è entrato in UniCredit nel 2000 per supportare lo sviluppo internazionale del Gruppo. Decio ha infatti guidato le banche del Gruppo UniCredit in Croazia, Bulgaria e Turchia, prima di assumere la responsabilità di Global Head of Retail nel 2010,  di CRO di Gruppo nel 2012 e di lasciare UniCredit ai primi di gennaio di quest’anno.

Don Koch, la cui nuova posizione sarà annuinciata a breve, è stato nominato CEO di ING Bank Italia nel 2012 e ha guidato la nascita della Domestic Bank, attraverso la fusione delle divisioni Retail Banking e Wholesale Banking, preparando al meglio il Gruppo ING per una nuova fase di crescita nel mercato italiano.

Alessandro Decio ha così commentato: “Ho accettato con entusiasmo la proposta di ING. Con la sua attenzione al cliente e alla semplicità del servizio, ING DIRECT ha innovato profondamente e prima di chiunque altro il mercato bancario in Europa e in Italia. Oggi ING è un brand straordinariamente forte, sinonimo di qualità di servizio e innovazione, ed è su queste basi che costruiremo una solida strategia di crescita in Italia.  E’ bello, aggiungo, che un Gruppo straniero confermi così e nei fatti, in questo momento, il proprio committment al mercato italiano. Faremo grandi cose”.

Decio riporterà direttamente ad Aris Bogdaneris, membro dell’MBB di Amsterdam e Head of Challengers & Growth Markets.