Mobile World Congress MWC16: Nokia nelle small cell e nell’LTE

66

La nuova categoria di prodotto offrirà agli operatori nuove possibilità di impiego delle small cell per rispondere ai bisogni crescenti di copertura e capacità degli utenti finali

In vista del Mobile World Congress 2016, Nokia arricchisce il portafoglio small cell con una serie di innovazioni che includono una nuova categoria di stazioni radiobase. La Flexi Zone Mini-Macro Base Station è compatta e semplice da installare come una small cell, ma eroga una potenza pari a 2 x 20W per una perfetta ed efficiente copertura della rete, in modo rapido ed efficiente. Altre novità includono il supporto delle funzionalità LTE-Advanced Pro LWA integrate nelle small cell per velocità dati elevate su bande non licenziate e nuove opzioni di sincronizzazione che riducono in modo significativo i costi di deployment delle small cell.

Saranno anche dimostrate le funzionalità del Flexi Zone Controller di Nokia per lo scheduling e il coordinamento che migliorano significativamente le prestazioni a bordo cella, riducendo la complessità della pianificazione delle small cell indoor. Le small cell avranno un ruolo sempre più importante nell’assicurare che le aspettative di prestazioni e copertura siano effettivamente soddisfatte, in uno scenario che vede le reti trasformarsi per l’era del cloud e le applicazioni in cloud sempre più diffuse tra gli utenti.

Le basi station Flexi Zone Multiband G2 di Nokia sono le prime small cell a integrare il supporto LWA 80 MHz basato su standard LTE-Advanced Pro. Consentono agli operatori di offrire una elevata Qualità del Servizio su LTE, sfruttando allo stesso tempo il WiFi su banda non licenziata per offrire ai clienti elevata velocità di trasmissione dati. Anche la base station indoor G2, lanciata nel 2015, è ora multi band e, come la versione outdoor, può ora supportare fino a tre tecnologie di accesso radio in una sola unità. Con la base station Flexi Zone G2 Multiband di Nokia gli operatori possono raggiungere velocità di picco superiori a 1 Gbps.

Le nuove funzionalità di timing e sincronizzazione della nuova Flexi Zone semplificano l’implementazione delle small cell indoor che non hanno facile accesso al segnale GPS, riducendo significativamente i costi.

L’installazione delle small cell nelle aree urbane è più semplice con SCORE di Nokia (Site Certified for Overall Relative Efficiency), un nuovo servizio che permette di classificare in modo chiaro i siti qualificati in base al costo dell’implementazione di una base station e alle performance della rete.

Gli operatori possono confrontare e selezionare i siti migliori per le specifiche esigenze in modo semplice, con il vantaggio di un’implementazione del 30% più rapida e un TCO (total cost of ownership) del 20% inferiore grazie ai ridotti cicli di implementazione. Al Mobile World Congress, Nokia metterà in mostra il suo ampio portafoglio che ora include anche la gamma di Alcatel-Lucent.

Stéphane Téral, Sr. Research Director & Advisor, Mobile Infrastructure and Carrier Economics presso IHS ha detto: “I costi di implementazione arrivano a rappresentare fino al 90% del total cost of ownership per le small cell. Gli operatori si trovano di fronte a sfide chiave quali l’acquisizione dei siti, la pianificazione della rete, la coesistenza in ambito HetNet e la necessità di incrementare la qualità del servizio in reti sempre più dense. Nokia risponde a queste sfide con base station sempre più capaci, gestione avanzata dell’interferenza, maggiore semplicità nell’implementazione outdoor e offrendo strumenti veloci per la scelta dei siti ottimali con innovazioni quali SCORE”.

Randy Cox, a capo delle attività Small Cells Product Management di Nokia, ha aggiunto: “Siamo estremamente concentrati sull’evoluzione della rete verso HetNet ultra dense e multi connettività che siano semplici da implementare, che permettano agli operatori di offrire un’esperienza differenziante agli utenti. Con queste innovazioni, portiamo una potenza di radio frequenza senza pari per ampliare le capacità di copertura delle nostre soluzioni small cell Flexi Zone. Questa nuova categoria di prodotto offrirà agli operatori nuove possibilità di impiego delle small cell per rispondere ai bisogni crescenti di copertura e capacità degli utenti finali in contesti urbani, residenziali e rurali”.