SWASCAN: la prima piattaforma di IT Security made in Italy

22

La piattaforma in cloud è già online in versione beta e nei prossimi giorni verrà definitivamente lanciata sul mercato

SWASCAN è la prima piattaforma di servizi di IT Security completamente in cloud che, con un semplice click, permette di verificare l’affidabilità non solo dei siti web e delle web application, e la robustezza del proprio network, ma anche la sicurezza e la qualità del codice sorgente degli applicativi. La piattaforma è nata da un’idea di Raoul Chiesa, esperto in tema di sicurezza informatica di livello internazionale, e sviluppata da Business Competence, software house milanese.

Raoul Chiesa, dichiara: “In Italia, ed in parte a livello europeo, per troppi anni il mercato ha sentito e sofferto della mancanza di prodotti di questo tipo, mai progettati, sviluppati e gestiti da una realtà interamente italiana. SWASCAN colma la lacuna dei cosiddetti “Vulnerability Scanner”, anticipando i tempi e scegliendo un modello operativo interamente basato sul Cloud. Uno strumento unico, essenziale per le organizzazioni di grosse dimensioni, ma anche per le PMI (ad oggi quasi “escluse” da questa tipologia di servizi, dati i costi spesso proibitivi per le aziende di piccole dimensioni) e per i freelance che operano nel settore dell’ICT Security”.

SWASCAN offre infatti servizi di Web APP Scan, Network Scan e Code Review. Unisce l’analisi delle vulnerabilità e la verifica dei compliance agli standard di mercato e di settore per la parte Network ed Applicazioni web-based, posizionandosi quindi al livello dei player di settore, ad oggi per la maggior parte americani. Una soluzione interamente italiana per il mercato nazionale ma anche estero, nei quali si fa sempre più forte l’esigenza di non dipendere eccessivamente da fornitori extra-UE.

SWASCAN va però oltre i propri competitor grazie al terzo modulo della suite, che si occupa dell’analisi del codice sorgente.

La piattaforma è già online in versione beta e nei prossimi giorni verrà definitivamente lanciata sul mercato.

Nonostante sia in versione beta è stata già scelta come main partner all’evento internazionale Cybersecurity Congress 2015, la cui terza edizione si è svolta a Sibiu (Romania) alla presenza del CERT nazionale e delle principali istituzioni designate alla difesa delle informazione ed al contrasto al Cybercrime (SRI, Cybercrime Police, International Telecommunication Union delle Nazioni Unite, ANSSI, ANIS) e sono state già siglate partnership con primarie aziende del settore ICT e Cybersecurity.