Enegineering ha nuovi soci

45

I fondi NB Renaissance e Apax VIII hanno acquisito il 37,1% della società ICT

I fondi NB Renaissance e Apax VIII hanno firmato un accordo di investimento per l’acquisto di una partecipazione pari a circa il 37,1% di Engineering Ingegneria Informatica ad un prezzo di Euro 66,00 per azione; il fondatore e Presidente Michele Cinaglia investirà insieme ai fondi, continuando ad essere azionista della Società con una quota del 12,2%, nel caso di adesioni totalitarie all’OPA;

Elemento centrale dell’accordo è il mantenimento e la continuità dell’attuale struttura manageriale guidata dal fondatore e Presidente Michele Cinaglia e dall’Amministratore Delegato Paolo Pandozy, con l’obiettivo di proseguire i piani di sviluppo di Engineering e di valorizzare il business della Società nel medio-lungo periodo, mantenendo la posizione di leadership dell’azienda in Italia nel settore dei servizi IT ed espandendosi all’estero;

Fabio Canè e Stefano Bontempelli di NB Renaissance Partners, hanno affermato: “L’investimento in Engineering è particolarmente significativo per NB Renaissance. Rappresenta, infatti, la naturale continuazione dell’attività di investimento del Private Equity di Intesa SanPaolo, da cui proveniamo, per lo spirito di partnership con l’imprenditore. Il fatto che il Presidente Michele Cinaglia e il top management – il CEO Paolo Pandozy e il CFO Armando Iorio – ci abbiano scelto come investitori e partners per contribuire all’ulteriore processo di crescita della società, ci inorgoglisce e ci responsabilizza.”