• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Per Carnevale ogni acquisto online vale?

e-commerce

di Redazione BitMat

Crescono le truffe online con rischi per la salute dei consumatori
,

Di Jerome Sicard, Regional Manager Sud Europa, MarkMonitor

Carnevale è alle porte ed è iniziata la caccia online a idee originali e a buon mercato: dai costumi al trucco, fino alle lenti a contatto colorate per migliorare l’aspetto del personaggio scelto. Fortunatamente oggi la maggior parte dei consumatori è consapevole del problema della contraffazione online. Infatti, il 90% degli intervistati da una ricerca PwC sulla contraffazione ritiene la pratica moralmente sbagliata, tuttavia le vendite di prodotti contraffatti rappresentano ancora il 7% di tutto il commercio mondiale.

Con sempre più consumatori che comprano online, indipendentemente dalla stagione, non è mai stato più importante per gli acquirenti stare in guardia e tenere a mente i pericoli dell’acquisto di beni contraffatti.

Oggetto della contraffazione sono principalmente maschere, costumi e parrucche, ma anche bombolette spray e soprattutto make up e lenti a contatto speciali che possono causare danni alla salute, dolorosi e duraturi.

Ad esempio, l’anno scorso, i funzionari degli Stati Uniti di una serie di organi, incluso il National Intellectual Property Rights Coordination Center (Centro di Coordinamento Nazionale dei Diritti di Proprietà Intellettuale) di Washington, hanno messo in guardia il pubblico riguardo i pericoli connessi alle lenti a contatto decorative divenute molto popolari ad Halloween. L’operazione Double Vision è stata lanciata per porre fine all’acquisto di lenti a contatto decorative online, senza prescrizione necessaria, a causa di “rischi medici inerenti”. L’ufficio Criminal Investigation della FDA ha infatti avvertito che l’acquisto e l’uso scorretto di lenti a contatto decorative contraffatte potrebbe causare problemi di salute e una serie di lesioni agli occhi, inclusa la cecità. I consumatori devono prestare attenzione anche quando acquistano trucchi per Carnevale, i prodotti contraffatti possono contenere piombo e altre sostanze nocive.

I consumatori che si preparano a festeggiare Carnevale non vogliono essere ingannati online, e indipendentemente da quanto siano esperti di internet eaffari, ci sono cinque aspetti chiave che dovrebbero essere considerati quando si acquista sul web:

Prezzo: i truffatori sono consapevoli che a volte può essere più convincente una riduzione marginale sul prezzo del prodotto. Bisogna cercare il prezzo di vendita consigliato e, anche se la voce ha un piccolo sconto, come il 20%, vale la pena controllare altri elementi del sito web.

Il sito stesso: anche se alcuni siti a prima vista hanno un aspetto professionale, i falsari non sono sempre così attenti alle pagine “About” e “FAQ”. Controllare queste sezioni e assicurarsi di guardare i dettagli della spedizione e notare dove ha sede la compagnia, corrisponde con i dettagli della società? Guarda le opzioni di consegna, i siti meno affidabili di solito non se ne preoccupano, e anche cercare l’indirizzo postale registrato, i siti autentici avranno un indirizzo in elenco.

Pagamenti sicuri: Ogni volta che vengono richiesti i dettagli di login, o si viene incoraggiati a inserire i dati della carta di credito, la pagina dovrebbe essere protetta da una connessione TSL. Nella barra degli indirizzi apparirà l’icona di un lucchetto quando la connessione TSL sarà attiva. Inoltre, in alcuni browser l’indirizzo può iniziare con https://, questo indica anche un sito sicuro.

Reso e Informativa sulla Privacy: Queste informazioni dovrebbero essere chiare su un sito affidabile. Un venditore in buona fede dovrebbe fornire l’opzione di annullare l’ordine e le indicazioni su come effettuare il reso. I contraffattori inoltre non investono tempo nellarealizzazione di una chiara e forte informativa sulla privacy, quindi se non è presente sul sito web è probabile che il sito non sia autorizzato.

Controllare l’indirizzo web: L’impersonificazione di un sito di un brand viene chiamata “cybersquatting” ed è una pratica in aumento. Quando si esegue una ricerca iniziale con il nome di un brand, è importante controllare il link e eventuali errori di ortografia sia sul sito che nell’indirizzo URL.  Come già detto, se il sito inizia con https:// la ‘s’ indica che il sito è sicuro. Inoltre alcuni dei grandi marchi hanno pagine dedicate sui loro siti web in modo i consumatori possano verificare se un rivenditore è autorizzato.

Marketplace online: anche se il marketplace stesso è un marchio noto, bisogna sempre controllare le recensioni di un venditore e eventualmente anche le chat e i forum che ne parlano, prima di effettuare un ordine.

 

© Riproduzione Riservata

Lascia un Commento

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati