• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Università sotto attacco

la-sapienza

di Redazione BitMat

18 atenei della Penisola hanno subito un attacco informatico. Trafugati i dati personali degli studenti ma anche informazioni senza particolare valore. I dati diffusi tramite BitTorrent

A poche ore di distanza dalla retata che avrebbe decapitato la cellula italiana di Anonymous un pesante attacco ha coinvolto molte università italiane.

Un gruppo denominato LulzStorm, questo il nome dell’account Twitter che ha annunciato il blitz, si sarebbe impossessato dei dati sensibili relativi agli studenti di 18 atenei, fra i quali ci sono anche quelli di Bologna, Siena, Cagliari, Bari, Pavia, Roma, Torino, Napoli, Foggia. Ma coinvolte sono anche la Bocconi e il Politecnico di Milano.

Codici fiscali, email, numeri di telefono, cognomi e password per accedere alla rete informatica universitaria sono alcuni dei dati prelevati, e diffusi tramite BitTorrent, anche se non tutte le università hanno subito lo stesso tipo di furto.

Questo è un grande giorno per tutti noi‘, annunciano gli hacker. ‘E un pessimo giorno per le università italiane. I loro siti sono deboli, pieni di falle. Come fate a dare i vostri dati a idioti del genere? È uno scherzo? Cambiate password ragazzi; cambiate concetto di sicurezza, università. Avremmo potuto rilasciare molto di più, avremmo potuto distruggere dati e reti intere. Siete pronti per tutto questo?‘.

Al Politecnico è stata prelevata la lista delle tesi di dottorato che è pubblica, alla Sapienza di Roma le parole chiave dei professori per la rete universitaria, alla Bocconi un elenco di aziende e Bari, l’elenco degli studenti con tutti i dati personali.

Da Bologna fanno sapere che i dati trafugati sono informazioni generiche, mentre a Roma affermano di avere respinto l’attacco.

© Riproduzione Riservata

I commenti per questo articolo non sono disponibili

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati