Innovazione digitale nelle pubbliche amministrazioni

503

E-globalservice ha lanciato un concorso per scoprire start-up e singoli talenti: l’obiettivo è sviluppare strumenti per snellire la burocrazia

E-globalservice (EGS), specializzata nella gestione di servizi in outsourcing per società pubbliche, private ed enti, ha aperto un bando di concorso per selezionare tre progetti d’innovazione digitale avviati da startup o talenti singoli e dedicati alle PA, con i quali instaurare un percorso di investimento, acquisizione o partnership strategica.

L’iniziativa di EGS rientra nel crescente movimento di e-government, che intende snellire la burocrazia con strumenti web, ambienti open source o crowdfunding. Negli Stati Uniti iniziative come Data.Gov o Code for America stanno infatti ridisegnando il ruolo della tecnologia nella pubblica amministrazione.

I requisiti preferenziali che saranno valutati saranno:
– esperienza in ambito UX
– esperienza front-end o back-end developing
– esperienze pregresse in una o più web startup
– coinvolgimento nello sviluppo di piattaforme e-procurement.

L’attività di scouting è affidata alla fondazione non profit italo-americana Mind the Bridge. Il termine per candidare il proprio progetto è il 18 gennaio: i progetti che supereranno la prima fase di selezione parteciperanno il 7 e 8 febbraio a Verona con il Boot Camp, occasione per incontrare i rappresentanti EGS. Tra i finalisti, tre progetti saranno scelti per collaborare con l’azienda.