Cancellazione accidentale mail: recuperarle è l’obiettivo!

67

Gli amministratori IT ricevono numerose richieste dagli impiegati per il ripristino di email e documenti poichè accidentalmente cancellati

La richiesta più comune avanzata dagli amministratori IT, quando si parla di restore dei dati, riguarda il ripristino di mailbox e email cancellate. A dirlo è Kroll Ontrack che ha evidenziato come il 61% dei 200 intervistati abbia ricevuto cinque richieste di questo tipo in un mese. L’11% ne ha addirittura ricevute 10.

Nello specifico, le richieste di ripristino provengono da tutti i settori di un’azienda: il 24% dal reparto legale interno, il 22% da quello della sicurezza informatica, il 15% dal dipartimento sales e marketing. Perché queste persone hanno bisogno di riavere email e documenti? Il 45% degli amministratori IT intervistati sostiene che gli impiegati richiedono il ripristino di email e documenti perchè accidentalmente cancellati. Le indagini interne (17%) si classificano come la seconda più comune fonte di richieste di ripristino.

La cancellazione accidentale di malbox e di specifici messaggi da Microsoft Exchange non rappresenta l’unica richiesta effettuata dagli amministratori IT. Negli Stati Uniti, al secondo posto figura la raccolta di dati elettronici per l’eDiscovery (21%), seguita dal consolidamento dei dati da vecchie a nuove applicazioni per eliminare i server di tipo legacy (15%).