Eito: 2% di crescita per l’Italia

eito_logo_web(2)

di Redazione BitMat

Nel 2012 potrebbe andare meglio se ci saranno investimenti pubblici


In occasione del Cebit Eito, European information technology observatory, ha pubblicato le cifre relative al mercato mondiale dell’It (hardware, software e servizi) che sale del 4,4% nel 2011 raggiungendo 1.100 miliardi di euro.

Ma oltre alla crescita August-Wilhelm Scheer, presidente di BitKom (Federal association for information technology, telecommunications and new media, l’associazione tedesca alla quale si ispira anche Asstel appena uscita da Confindustria servizi innovativi), quest’anno la spesa It tornerà ad avere un ruolo di driver del business crescendo a livelli superiori rispetto al periodo pre-crisi.

La spinta maggiore arriva dai Bric (Brasile, Russia, India e Cina), che viaggiano a una crescita a due cifre, ma anche le economie mature offrono segnali interessanti.

L’Europa dovrebbe crescere del 3% con Germania e Francia in testa con aumenti vicini al 4%.
L’Italia, con Spagna e Gran Bretagna, dovrebbe salire del 2%.
Secondo le previsioni di Eito potremmo raggiungere Germania e Francia nel 2012 anche grazie alla ripresa degli investimenti pubblici. Se ci saranno.
 

© Riproduzione Riservata

I commenti per questo articolo non sono disponibili

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati