• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Soluzioni cloud, è boom tra le imprese

aziende_e_cloud

di Carlotta Lazzaroni

Quella del cloud si può definire come una vera e propria rivoluzione, a cui fanno ormai parte quattro milioni di imprese. In Italia sono solo un centinaio, ma anche a causa della crisi economica, il numero è destinato a crescere


Non solo le piccole e medie industrie, ma anche le grandi aziende e la pubblica amministrazione hanno compiuto il loro passo verso il cloud. I numeri parlano chiaro, sono ormai quattro milioni le imprese che ne fanno uso.

 

Grazie al cloud, di cui si è tenuta la prima edizione dell’European Cloud Computing Awards 2011, l’utente può archiviare i propri dati in Internet utilizzandoli attraverso le interfacce web, senza dover per forza installare sul proprio computer delle applicazioni specifiche. Basta semplicemente un software browser e una connessione internet, per utilizzare i servizi da qualsiasi piattaforma ovunque l’utilizzatore si trovi.

 

I vantaggi che il cloud offre sono, dunque, evidenti, ed è anche per questo che il suo mercato è in costante crescita: quattro milioni di imprese usano le Google Apps e cinquemila entrano ogni giorno nell’ecosistema cloud di Google, tra cui Alcatel-Lucent, la più importante società di telecomunicazioni francese.
In Italia, ad esempio, Microsoft da luglio 2011 offre ai suoi utenti Office 365, comprendente posta elettronica, word, power-point e tanto altro ancora, direttamente sul web, senza passare per forza dal desktop.

 

Cloud non significa, però, solo comodità ed efficienza, ma anche convenienza, come afferma Marco Gaeta, Cio di Sirti: ‘Gestire la posta elettronica interna o mantenere un sistema obsoleto fatto di licenze e vecchi calcolatori, non è il nostro mestiere. Dopo appena due settimane che ero stato designato, ho presentato un piano per la conversione al cloud dell’azienda. Oggi abbiamo ridotto drasticamente i costi e possiamo investire il budget altrove, dove facciamo business’.

 

Molte aziende sono ancora restie nell’utilizzare il cloud perché sono poco certe della sua sicurezza. Infatti, il 52% è preoccupato del fatto che i servizi cloud non siano comprovati e che quindi siano troppo rischiosi e il 36% è assolutamente d’accordo che i dati non siano sicuri nellanuvola’. Inoltre, il 63% afferma di voler sapere dove vengono collocati i dati.

 

Quella del cloud è sicuramente una piccola grande rivoluzione, che permette ai suoi utenti di interagire e collaborare facilmente e presto consentirà loro di sfruttare anche il mondo dei social network in un’ottica sempre più aziendale.

© Riproduzione Riservata

I commenti per questo articolo non sono disponibili

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati