Cisco e Assotel per l’Ip

460

Nel corso di un recente convegno organizzato dall’associazione per teleimpiantisti e operatori di rete sono state illustrate le ultime evoluzioni tecnologiche e normative del settore delle Ip communications

Si è concluso con un grande successo di pubblico il convegno organizzato lo scorso 17 gennaio da Assotel, l’associazione di riferimento nel mondo delle telecomunicazioni, in collaborazione con il collaboration center di Cisco e con Tech Data per aumentare, presso gli addetti ai lavori della categoria, la sensibilità verso i temi e gli argomenti relativi all’evoluzione delle tecnologie Ip. Lo scopo del meeting, al quale hanno aderito numerose aziende in possesso di Autorizzazione Ministeriale ex D.M. 314/92 provenienti da svariate località, era quello di avvicinare i Teleimpiantisti alle soluzioni CISCO di communication & collaboration che proiettano le comunicazioni aziendali verso il mondo dei sistemi multimediali integrati. Guidati da Lorenzo Fava Partner Sales Specialist – Collaboration di CISCO e da Simone Biancardi Brand Manager di Tech Data con la supervisione di Bruno Castoldi Territory Business Manager di CISCO, il folto gruppo di intervenuti è stato condotto a “toccare con mano“ alcune delle soluzioni più interessanti del vasto portafoglio di applicazioni per la UCC di CISCO.

 

Durante la sessione di presentazione teorica , seguita da una molto interessante sessione di dimostrazioni pratiche, i Teleimpiantisti intervenuti hanno potuto conoscere ed approfondire le tematiche generali relative soluzioni di IP Communication, Customer Care, Telepresence, Videoconferencing, Instant Messaging, Social Software e Mobile Application e avere dimostrazioni pratiche delle soluzioni che CISCO propone anche alle PMI. Il meeting è stato completato da una sessione formativa dedicata alle evoluzioni normative durante la quale Eros Prosperi Vicepresidente Vicario di ASSOTEL ha illustrato il contenuto della nuova Norma CEI 79-3 : 2012 e, in particolare, il contenuto dell’Allegato K della nuova norma dedicato alla determinazione delle competenze professionali degli operatori e della Strutture Aziendali operanti sui Sistemi di Allarme ,Intrusione e Rapina .

 

Durante questa sessioni si sono evidenziate le numerose analogie tra la Norma CEI e l’Allegato 13 del D.M. 314/92 che regolamenta l’attività delle Aziende operanti su Sistemi ICT, TLC e di IP Security interconnessi a Reti Pubbliche di Comunicazione Elettronica , a ulteriore dimostrazione che norme chiare , applicabili e verificabili sono ritenute fondamentali anche da enti di riferimento normativo , quale è il Comitato Elettrotecnico Italiano, per uno sviluppo corretto dei rapporti Committente / Affidatario. ASSOTEL, Cisco e Tech Data, soddisfatti del successo dell’incontro sia in termini di numero di adesioni, che per l’interesse dimostrato e confermato dai partecipanti, hanno in animo di programmare per la prossima primavera una nuova sessione di incontri mirati ad aggiornare i Teleimpiantisti Autorizzati sulle evoluzioni delle applicazioni multimediali di Unified Communication & Collaboration che trasformano quotidianamente, in ogni azienda, il modo di comunicare e lavorare.